background img
Luca Mastrandrea

SEA SHEPHERD, I DIFENSORI DEL MARE di F. Fisco

6 anni ago written by
Bob Barker against the Nisshin Maru and the Yoshin Maru 2 © Sea Shepherd / Marianna Baldo
FacebookTwitterGoogle+Condividi

Credo che avere la terra e non rovinarla sia la più bella forma d’arte che si possa desiderare.” -Andy Warhol

Bob Barker against the Nisshin Maru and the Yoshin Maru 2 © Sea Shepherd / Marianna Baldo

Bob Barker against the Nisshin Maru and the Yoshin Maru 2 © Sea Shepherd / Marianna Baldo

è il 1971 quando un gruppo di uomini si accorse delle atrocità che l’uomo compiva sulla natura e decisero di fondare Green Peace. Ma fu nel 1977 che Paul Watson, uno dei fondatori che, credeva nell’azione diretta, se ne discostò per fondare l’associazione, senza fini di lucro, Sea Sheperd. Essa impegna a smettere di predicare il buono e il giusto e di voler passare all’azione. Quest’associazione si occupa di difendere l’ambiente oceanico sopratutto nelle acque internazionali, dove ce ne più bisogno poiché nessuno li si prende la briga di intervenire. Grande rilevanza hanno le varie spedizioni tra cui ricordiamo:

  • spedizioni in Antartide nel santuario dei cetacei contro la caccia proibita compiuta dai giapponesi e la campagna dell’ Icefish
  • campagna alle Galapagos per la salvaguardia degli squali
  • spedizioni alle isole Faroe contro la mattanza dei delfini

ma cosa spinge queste persone, volontari a combattere sprezzanti del pericolo, a dedicare completamente la loro vita ad una causa che alla fine appartiene a noi tutti. Ce lo spiega Marianna Baldo, volontaria ormai dal 2012, che ha approdato con la nave Brigitte Bardot al porto di Civitavecchia.

SS fleet stopping the illegal refuelling © Sea Shepherd / Marianna Baldo

SS fleet stopping the illegal refuelling © Sea Shepherd / Marianna Baldo

Lei stessa più volte durante le molte campagne affrontate si è trovata in grave pericolo e a fare i conti con la legge (arrestata durante le campagne alle isole Faroe), ma non ha smesso di combattere per i suoi ideali. Alla domanda cosa la spingesse a fare ciò lei ci ha risposto:

il fatto che ciò che faccio, mi dà soddisfazione, noi portiamo davvero dei risultati a casa quando interveniamo ad agiamo. Siamo tutti scontenti, tutti vogliamo un mondo migliore, ma quanti sono disposti ad un proprio piccolo cambiamento per un aiutare in cambiamento globale. Tutti aspettano un qualcun altro che vada e agisca, ma chi è questo qualcun altro?”

The dead minke whale hold by the Yushin Maru 2 © Sea Shepherd / Marianna Baldo

The dead minke whale hold by the Yushin Maru 2 © Sea Shepherd / Marianna Baldo

Chi è per voi questo qualcun altro? Non sarebbe ora di rimboccarci le maniche, smettere di lamentarci ed essere il cambiamento che vogliamo vedere nel mondo.

Le equipe della Sea Shepherd è pronta ad accogliere chiunque voglia dare una mano, da casa o in barca siamo tutti utili nella salvaguardia del NOSTRO pianeta!

L’equipaggio e la barca della Brigitte Bardot erano nel porto di Civitavecchia  nel weekend, hanno accolto spettatori a visite guidate dell’imbarcazione e hanno raccontato le loro esperienze e trasmesso un po’ di passione. Inoltre saranno presenti anche al surf Expo di Santa Severa dal 24 AL 26 Luglio.

Federica Fisco

 

Article Tags:
· · ·
Article Categories:
ricerca · scienza e tecnologia
banner

Leave a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Menu Title