background img
Leonardo Ghiani

Settecolli 2016: STREPITOSA Pellegrini, in vasca anche i “nostri” Lestingi e Ricci

6 anni ago written by
FB_IMG_1466856270239
FacebookTwitterGoogle+Condividi

 

Si è aperta ieri mattina la 53esima edizione dell’ambito Trofeo Settecolli che vede ogni anno nella vasca esterna da 50 metri dello Stadio del Nuoto di Roma grandissimi campioni tra cui Gregorio Paltrinieri, Gabriele Detti, Filippo Magnini, Federica Pellegrini, Luca Dotto, Marco Orsi, e molti altri non italiani come Cameron Van Der Burgh, Sebastiaan Verschuren e Rute Meilutyte. Presenti anche in rappresentanza civitavecchiese, uniti sotto la cuffia del Circolo Canottieri Aniene, il nostro campione Damiano Lestingi e il giovane talento Asia Ricci (classe 2001).

Nelle finali di ieri pomeriggio hanno brillato assolutamente Gabriele Detti nei 400 stile libero, che ha toccato davanti a Paltrinieri con un netto 3’44″21 contro il 3’50″47 del compagno. Il “Bomber” Marco Orsi reduce da un riposo forzato durato mezza stagione a causa di un fastidioso virus fa meglio la mattina (22″38) che nella finale (22″48) dei 50 stile libero; si prende l’oro della gara il britannico Ben Proud (22″07) davanti a Luca Dotto  (22″29). Nei 100 farfalla maschili vince Laszlo Cseh con 52″21. Ruta Meilutyte vince la finale dei 100 rana femminile con 1’06″15 ma la notiziona è l’argento dell’azzurra Arianna Castiglioni che con 1’07″15 strappa il pass per Rio. Male invece Fabio Scozzoli nei 100 rana che chiude al settimo posto con 1’01″51.

Stamattina sono “scesi in campo” i nostri. Damiano Lestingi ha gareggiato nei 200 stile libero ed ha chiuso la sua batteria da secondo dietro a Detti rientrando nella finale pomeridiana con 1’49″10. Nella stessa specialità nuota col freno a mano tirato Luca Dotto (1’51″83) mentre il campione olandese Sebastiaan Verschuren vince la prima batteria in 1’48″71 davanti a Di Fabio e Magnini. La nostra Asia Ricci ha invece preso parte ai 100 dorso femmine e vinto la sua batteria con un bel crono di 1’05″97.

Screenshot_20160625-131451

Sempre in mattinata ha gareggiato anche la nostra divina portabandiera a Rio, Federica Pellegrini, che ha siglato un esaltante 53″99 nelle batterie dei 100 stile libero femmine; oggi pomeriggio tenterà almeno di riagguantare il suo crono degli Assoluti di Riccione in ottica miglioramento per i “suoi” 200 stile libero in programma domani mattina.

Finali di oggi pomeriggio:

Nei 200 farfalla maschili vince dominando come da previsioni Laszlo Cseh in 1’54″69; Federico Turrini nei 400 misti ottiene in rimonta l’argento con 4’15″90; Ruta Meilutyte si prende l’oro nei 50 rana femmine con un crono di 30″29.

La Fede nei 100 stile libero arriva seconda e con 53″18 stabilisce il nuovo record italiano! Prestazione strepitosa della divina che abbassa ben 8 decimi tra mattina e pomeriggio. In forma per un’eventuale finale a Rio? Perché no.

FB_IMG_1466876503970

Nei 200 stile libero maschi stravince Gabriele Detti in 1’46″78 e il civitavecchiese Lestingi tocca sesto con 1’48″97 migliorando il suo tempo nuotato in mattinata. Non nella migliore condizione invece Verschuren che chiude in una modesta penultima posizione con 1’49″58.

Da segnalare poi il nuovo record MONDIALE junior nei 50 rana di Nicolò Martinenghi in 27″42 (che abbassa il suo stesso record stabilito nella mattinata in 27″48).

Infine nella finale serie dei 1500 stile libero domina in scioltezza Greg Paltrinieri e si prende l’oro in 14’51″62 con un enorme distacco dal resto del gruppo (più di 18 secondi di distanza dal secondo crono).

Leonardo Ghiani

Article Tags:
· · ·
Article Categories:
in evidenza · nuoto · primo piano · sport
banner

Leave a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Menu Title